Assemblea straordinaria: Diritto&Libertà

0
2109

In attesa del Verbale ufficiale dell’Assemblea del 1° febbraio, ecco i temi discussi:

  1. Presentazione dell’Area Trasparenza in cui sono raccolti anche i verbali delle riunione del Consiglio Direttivo
    I componenti dell’Ordine non godono di una indennità economica di funzione. I rimborsi spese sono normati da un apposito Regolamento (€ 0,62 a km, max € 30 a pranzo, treni II classe).
  2. Progettualità e servizi
    Ogni iscritto ha il diritto di presentare un progetto o contribuire a gruppi di lavoro all’interno dell’Ordine. Le proposte verranno “istruite” e presentate all’Assemblea di marzo che si pronuncerà sul loro finanziamento economico.
  3. Polizza assicurativa
    Libertà di adesione per i TSRM. Le sentenze del TAR Piemonte contro l’obbligo impositivo scelto dalla Federazione rendono la polizza “facoltativa”. Il diritto ad aderire a tale convenzione sarà esteso in futuro anche agli altri professionisti.
  4. Rispetto delle leggi per i Rappresentanti delle Associazioni che valutano i titoli dei neo-iscritti
    La responsabilità del rispetto dei 150 giorni per completare l’iscrizione all’Ordine è del Presidente dell’Ordine. Ai Rappresentanti che non rispettano i tempi (60 giorni) verranno revocati i contratti di collaborazione.
  5.  Rispetto dell’obbligo di iscrizione
    Coloro che si sono iscritti nel 2019, pur lavorando nel 2018, saranno segnalati alle autorità competenti. Non si tratta di spirito persecutorio ma di rispetto per coloro che hanno ottemperato alla Legge n.3/2018.
  6. Professionisti residenti o con domicilio professionale nella Provincia BAT
    In violazione delle disposizioni ministeriali, nel 2011 la Federazione non ha rispettato il percorso per l’accorpamento degli iscritti BAT agli ordini di Foggia o a Bari-Taranto.
    Fino a giugno, tali professionisti avevano libertà di scelta tra i due enti.
    Nonostante diverse segnalazioni, da luglio la Federazione ha, in maniera illegittima, attribuito tali persone solo all’Ordine Bari-Taranto. La violazione di quanto disposto dal Ministero è stata fatta presente alle Autorità competenti.
    La decisione unanime dell’Assemblea è quella -in prima battuta- di lasciare liberi gli iscritti di iscriversi dove meglio credono. Per poi nel tempo, se lo ritengono, istituire un loro ordine. La scelta del Presidente nazionale Beux di portare a tre le province afferenti a Bari-Taranto invece di un più imparziale “due province a Foggia e due a Bari” è contro i principi di gestione della Pubblica amministrazione.


    Antonio Alemanno
    07.02.2019:
    VERBALE ASSEMBLEA PROVINCIALE STRAORDINARIA DEL 01-02-2019
    VERBALE RIUNIONE PROFESSIONISTI AREA RIABILITAZIONE DEL 01-02-2019

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome