Utilizzo apparecchiature radiologiche in sala operatoria. Quando Infermieri e TSRM fanno squadra!

0
1522

Da dicembre prossimo, tornerà la normalità nell’utilizzo delle apparecchiature nelle sale operatorie del DEA dell’ASST NIGUARDA di Milano: gli amplificatori di brillanza saranno gestiti dai tecnici di radiologia e non più dagli infermieri.
Ne diamo notizia perché il risultato è frutto di un grande lavoro di squadra, portato avanti da infermieri e TSRM che “ci credono!“. Quando le Professioni sanitarie sono unite, il risultato è maggiore della somma delle loro rispettive azioni.

Le modalità attraverso cui si sono ottenute maggiore sicurezza e appropriatezza delle prestazioni professionali, rappresentano a tutt’oggi un modello esclusivo per la risoluzione di una problematica ancora troppo diffusa su tutto il territorio nazionale: gli Infermieri dei blocchi operatori, guidati da Roberto Cardone, Coordinatore RSU del Sindacato NURSING UP, si sono autodenunciati presso l’Ordine per “abuso di professione sanitaria di TSRM“!
La Vice Coordinatrice della RSU, TSRM Gerarda Izzo (FIALS) ha contribuito a dare forza all’azione sindacale, conclusasi con successo anche grazie all’intervento dell’Associazione di Avvocatura di Diritto Infermieristico.

Il riconoscimento delle competenze specifiche preteso da Cardone e Izzo, fa ben sperare nel futuro delle professioni sanitarie. Poiché, insieme, si possa dimostrare che gli attuali profili professionali e i rispettivi percorsi professionalizzanti (attraverso i master) garantiscono la sicurezza dei pazienti e del lavoro in sanità.
Si spera, infine, che il gioco di squadra sia anche la carta vincente degli Ordini maxi-albo, alle prese oggi con una complessità che -con la partecipazione di tutti- potrebbe diventare risorsa.

Il Presidente Ordine TSRM PSTRP Foggia
Antonio Alemanno

 

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome